La Geografia - Pro Loco San Camillo de Lellis

San Camillo De Lellis
Associazione di Promozione Sociale
Costituita a Bucchianico nel 1972


Vai ai contenuti
Bucchianico

Bucchianico (foto 1, 2 e 3) sorge su una collina del dorsale preappenninico prossimo al Massiccio della Maiella (foto 4) da cui dista circa 20 km, posta a 11 km a sud di Chieti e a circa 20 km della costa adriatica. Le valli del Pozzo Nuovo e di S. Maria Casoria la separano dal crinale collinare. E' costituita da una base compatta di argille grigio-giallastre e da una sommità costituita da sabbie gialle. La natura geologica favorisce la formazione di calanchi (foto 5). Il territorio comunale si estende per kmq 30.05, confina con sette comuni e precisamente Villamagna, Vacri, Casacanditella, Fara Filiorum Petri, Casalincontrada, Chieti e Ripa Teatina. Nel suo territorio scorrono i fiumi Foro (foto 6) e Alento  ed i torrenti Rio Seripenne, Valige e Focaro.
I calanchi delle "ripe dello Spagnolo", con varie concrezioni plastiche, si sviluppano per circa km 3.5  con un aspetto imponente che raggiunge in certi punti l'altezza di mt 100. La vegetazione è caratterizzata da ginestre, prugnoli, biancospini, olmi e rose selvatiche, sulle sue pareti nidificano falchi e tortorelle. Le "ripe dello Spagnolo" sono un sito sic (sito di importanza comunitaria).
Le strade comunali di S. Maria Maggiore, Annunziata, Mulattiera, Tertulliano, Caposcerto e Tella (foto 7) sono le strade rurali storiche e conservano l'alberatura di querce e le siepi di cisto, alloro, biancospino e ginestre, tipica della sistemazione del paesaggio agrario dei secoli XVII e XVIII. Le querce erano coltivate per la produzione delle ghiande mentre le siepi servivano per delimitare i campi coltivati.
Le mete rurali più interessanti sono quelle che portano sui colli che circondano la collina di Bucchianico, tra le queste segnaliamo il Colle Torretta o Calvario, S. Maria Casoria (con la presenza di una chiesa ricostruita negli anni '50 del 1900 sui preesistenti resti del monastero carmelitano soppresso nel 1652),  Colle Spaccato con il Colle Piccirillo (il colle più alto del territorio comunale, oltre  400 mt slm) e Colle del Feudo o Castello del Feudo sul quale nel 1500 vi sorgevano ancora i ruderi della vecchia roccaforte.


Le notizie sono tratte da "Bucchianico - Guida al centro antico e al territorio"  Pubblicato nel 1991 a cura della Pro Loco S. Camillo de Lellis di Bucchianico.


foto 1 - Panorama aereo
foto 2 - Bucchianico
foto 3 - Bucchianico
foto 4 - La Maiella
foto 5 - I Calanchi
foto 6 - Fiume Foro
foto 7 - Strada Comunale Tella
Torna ai contenuti | Torna al menu